Il progetto, finanziato dal bando 16.2 del GAL EVV, ha permesso a Fondazione Malva (capofila), insieme alle altre aziende vitivinicole partner, Coutandin Daniele, Refourn Vini di Montagna e La Rivà, di individuare protocolli di vinificazione per alcuni vitigni tradizionali e di contribuire ad una più sostenibile gestione dei territori vocati alla viticoltura alpina.